Fare (bene) ricerca, formare competenze, coltivare talenti

[su_table]

GENNAIO 2015

Communications in Mathematical Physics, il prestigio di “Tor Vergata” nella Fisica e nella Matematica

comms_in_math_pyhysÉ “Tor Vergata” l’Ateneo con il maggior numero di pubblicazioni nel  quinquennio 2010-2014 sulla più prestigiosa rivista al mondo nel settore della  fisica matematica, la “Communications in Mathematical Physics”.

MAGGIO 2015

Energia dai colori delle piante

ChemSocRevLo studio “Vegetable-based dye-sensitized solar cells” condotto dai ricercatori dell’Ipcf-Cnr, dell’Iit e dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, è stato pubblicato su “Chemical Society Reviews”.Ricercatori dell’Istituto per i processi chimico fisici del Consiglio nazionale delle ricerche (Ipcf-Cnr) di Messina, dei Graphene Labs dell’Istituto italiano di tecnologia (Iit) di Genova e dell’Università di Roma “Tor Vergata”, coinvolti nello sviluppo di celle solari in grado di catturare l’energia sfruttando il processo di fotosintesi in atto su coloranti naturali, hanno creato una particolare cella elettrochimica di terza generazione in grado di assicurare ottimi benefici in termini di ecosostenibilità e costi economici.Lo studio raccoglie gli studi del gruppo di ricerca e le conoscenze finora prodotte a livello mondiale nell’utilizzo di coloranti vegetali estratti da frutta e fiori ed integrati in celle solari di terza generazione.

MAGGIO 2015

Screening genetico prenatale, a “Tor Vergata” il primo polo italiano

screening_geneticoDiventa operativo Bioscience Genomics, lo spin off dell’Università Roma “Tor Vergata” nato dall’accordo con la cinese BGI, il più grande gruppo mondiale di genomica, e con Bioscience Institute di San Marino.Obiettivo: raffinare lo screening delle patologie genetiche in epoca prenatale per offrire una tempestiva e corretta informazione alle coppie a rischio; fornire il supporto della Genetica Medica agli operatori della Medicina Fetale e ai Ginecologi che gestiscono il primo trimestre di gravidanza; coltivare le conoscenze, sviluppare e migliorare le tecnologie e puntare sull’innovazione. E allo stesso tempo continuare la ricerca sulla terapia genica per le malattie oggi prive di una cura che verrebbero precocemente individuate con il test.

GIUGNO 2015

Ricerca europea d’eccellenza: sesto ERC Grant in Matematica per “Tor Vergata”

ercIl Dipartimento di Matematica a “Tor Vergata”, uno dei migliori nei ranking europei, si è aggiudicato il sesto ERC grant. In particolare a vincere il prestigioso finanziamento è stato Roberto Longo, professore di Matematica all’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” con il progetto “Quantum Algebraic Structures and Models” (2015-2020), per un finanziamento di 1.587.000 euro, entrando così per la seconda volta nell’eccellenza della Ricerca europea. In totale sono 15 gli ERC grant assegnati finora ai ricercatori dell’Ateneo. E dall’European Reserach Council (ERC) fanno sapere che nell’edizione 2015 degli “Advanced Grants” ad essere premiati con il più alto numero di riconoscimenti sono stati proprio i ricercatori italiani, insieme ai ricercatori britannici, tedeschi e olandesi.

LUGLIO 2015

Atassia di Friedreich: l’industria più vicina alla ricerca, anche nelle malattie rare con il progetto FAST di “Tor Vergata”

FRDA_testiL’Atassia di Friedreich (FRDA) è una grave malattia genetica, che colpisce il sistema nervoso periferico di bambini e adolescenti, prevalentemente in età compresa tra i 5 e i 15 anni. L’European Reserach Council (ERC) ha finanziato con un PoC grant (Proof of Concept) il possibile sviluppo commerciale dei prodotti ideati grazie al progetto “Fast”, acronimo di Friedreich Ataxia Seeks Therapy, ovvero “Atassia di Friedreich in cerca di terapia”. Il progetto, guidato dal prof. Roberto Testi, direttore del Laboratory of Signal Transduction presso il dipartimento di Biomedicina e Prevenzione dell’Università di Roma “Tor Vergata” e ordinario di Immunologia, era stato già premiato da un ERC, nell’ambito del VII Programma Quadro, per un finanziamento di circa 1.5 milioni di euro.

SETTEMBRE 2015

Horizon 2020 finanzia PICASO

horizon_2020_picasoCinque milioni di Euro per il grande progetto realizzato dall’Ateneo “Tor Vergata” in collaborazione con IBM Italia.Il Progetto Picaso (Personalised Integrated Care Approach for Service Organisations and Care Models for Patients with Multi-Morbidity and Chronic Conditions) è il primo progetto europeo frutto delle attività di terza missione universitaria. Attraverso una ricerca interdisciplinare, cardiologica, genetica e informatica, orientata al trasferimento dei risultati verso i cittadini, il progetto vuole consentire che la medicina personalizzata divenga uno strumento di prevenzione a disposizione di tutti.

NOVEMBRE 2015

Federico Belotti,  post doc “Tor Vergata”, tra i 100 giovani economisti nel mondo

ideas_repecNon tutti i cervelli italiani fuggono all’estero. Federico Belotti, classe 1976, post doc al Ceis – Center for Economic and International Studies dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, è tra i primi 100 giovani economisti nella classifica stilata da IDEAS-RePec (Research Papers in Economics), l’indice mondiale della ricerca accademica in ambito economico e finanziario, e l’unico tra i 10 italiani presenti nella classifica non solo ad essere rimasto in Italia ma a vantare un percorso formativo (Laurea, Master e Dottorato) tutto italiano, conseguendo interamente i suoi studi all’Università di Roma “Tor Vergata”.

NOVEMBRE 2015

Malattia di Charcot-Marie-Tooth: identificato nuovo gene responsabile

brain_journal_of_neurologyPer la più diffusa patologia genetica del sistema nervoso periferico, la malattia di Charcot-Marie-Tooth, non esiste ancora una cura ma il nuovo studio internazionale, pubblicato su “Brain” – A Journal of Neurology, Oxford University Press e condotto dall’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” e dalla Fondazione Santa Lucia, con il finanziamento del Ministero della Salute e della Fondazione Telethon, dimostra che il gene-malattia KIAA1840, già individuato come causa della sclerosi laterale amiotrofica ad esordio giovanile, è anche alla base di una variante della malattia di Charcot-Marie-Tooth autosomica recessiva, ovvero trasmessa per ereditarietà da genitori portatori sani.

DICEMBRE 2015

Sette Green Awards 2015, premiata “Tor Vergata” con il Polo Solare Organico

sette_green_awardsL’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” è stata premiata ai “Sette Green Awards”, gli Oscar dell’ambiente delle pagine verdi del magazine “Sette” del Corriere della Sera, per il progetto “CHOSE” – Polo Solare Organico, realizzato in collaborazione con la Regione Lazio. Il CHOSE, “Centre for Hybrid and Organic Solar Energy”, che ospita oltre 30 ricercatori e circa 1000 m2 di laboratori, è uno dei tre centri di ricerca e sviluppo italiani selezionati dal settimanale “Sette” del Corriere della Sera, dopo un lungo viaggio all’interno dei laboratori di ricerca, delle istituzioni e delle aziende della nostra penisola per raccontare le eccellenze italiane e i loro progetti sul fronte della sostenibilità.

DICEMBRE 2015

Eleonora De Paolis, studentessa a “Tor Vergata”, verso Rio 2016

eleonora_de_paolisTra gli atleti paralimpici che parteciperanno a Rio 2016 anche Eleonora De Paolis, studentessa e laureanda in Ingegneria Gestionale a “Tor Vergata”.Eleonora come singolista AS della nazionale Pararowing è riuscita, in tempi rapidi, a farsi valere a livello nazionale e, in maniera significativa, nelle competizioni internazionali e, dopo la conquista della finale ai Mondiali ad Aiguebelette in Francia, si è aggiudicata la qualificazione per i Giochi Paralimpici di Rio 2016 nel canottaggio.Grazie a una convenzione stipulata da “Tor Vergata” e CARIS – la Commissione dell’Ateneo di Roma Tor Vergata per l’Inclusione degli Studenti con disabilità e DSA – con la Federazione Italiana Canottaggio, Eleonora si allena già da un anno e mezzo con un remo ergometro messo a disposizione da CARIS.

DICEMBRE 2015

Amedeo Balbi, astrofisico a “Tor Vergata”, vince il Premio Nazionale di Divulgazione Scientifica

premio_divulgazione_balbiFare (e fare bene) non solo ricerca ma anche divulgazione scientifica, come Amedeo Balbi, giovane astrofisico all’Università di Roma “Tor Vergata”, che si è aggiudicato il Premio Nazionale di Divulgazione Scientifica 2015 con il libro “Cercatori di meraviglia. Storie di grandi scienziati curiosi del mondo” (Rizzoli, 2014). Nella finalissima, che si è svolta presso la sede del CNR a Roma, concorrevano 18 autori selezionati a livello nazionale, su un totali di 576 partecipanti nelle diverse aree scientifiche.

FEBBRAIO 2016

Lotta contro il cancro: 13 ricerche di “Tor Vergata” finanziate dall’AIRC

aircL’Università di Roma “Tor Vergata”, con 13 progetti presentati dai suoi ricercatori e finanziati da AIRC, è tra gli atenei impegnati nella ricerca contro il cancro.
 I progetti, selezionati tramite peer review , si rivolgono a studi multidisciplinari – dalla farmacologia, alla diagnostica, alla clinica – e testimoniano la qualità e la ricchezza delle ricerche svolte a “Tor Vergata” in un settore così importante quale la ricerca sul cancro. Biologia, Medicina dei Sistemi e Biomedicina sono i campi di riferimento dei tre nuovi progetti, che si aggiungono ai 10 progetti dell’Ateneo già sostenuti da AIRC negli anni precedenti.

FEBBRAIO 2016

Onde Gravitazionali, il gruppo VIRGO del Dipartimento di Fisica e della sezione INFN di “Tor Vergata” in prima linea nella scoperta del secolo

virgoLa recente scoperta delle onde gravitazionali vede coinvolta in prima linea l’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” e la Sezione INFN con ben 14 firme, tra docenti e giovani ricercatori.Il 14 settembre 2015, a cento anni dalla loro predizione, le collaborazioni LIGO e Virgo hanno rivelato per  la prima volta onde gravitazionali emesse da un sistema di due buchi neri, distanti più di un miliardo di anni luce dalla Terra, inaugurando un nuovo modo per esplorare l’Universo.

MARZO 2016

Fashion retail: “Tor Vergata” e OVS insieme per la Ricerca

ovs_fashion_tvOVS, leader in Italia nel value fashion retail, ha avviato un’importante collaborazione con l’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, dipartimento di Ingegneria Industriale, per iniziare a lavorare concretamente su aspetti portanti del proprio modello gestionali e elaborare nuovi algoritmi matematici applicati ai processi operativi. La collaborazione tra OVS e l’Ateneo di Roma “Tor Vergata” è un esempio di “spin in”, ossia la capacità di creare stabilmente legami sinergici tra Impresa e Università, con un modello innovativo di “mutua contaminazione” in cui l’Accademia scende dalla cattedra e risponde ai reali bisogni del mercato e degli operatori.

APRILE 2016

“Tor Vergata”, Confapi, EBM e Fiom insieme per Obiettivo Laurea

obiettivo_laureaIl progetto di welfare attivo a favore del “diritto alla laurea” ha visto seduti allo stesso tavolo Sindacato, datori di lavoro di PMI e Università. Il progetto prevede il cofinanziamento di 160 borse di studio per la frequenza di corsi di laurea triennali in presenza (studenti fuori sede e in sede) e in modalità on line, a partire dall’anno accademico 2016-2017.  Una vera e propria sperimentazione – a cui si aggiungeranno altri Atenei del Nord, Centro e Sud – per sostenere concretamente il diritto alla formazione universitaria sia per quanto riguarda i giovani che intendono prepararsi al mercato del lavoro, sia per chi nel mercato del lavoro c’è già e vuole aggiornare le proprie competenze.

APRILE 2016

Veronica Allegrini, laureata “Tor Vergata”, premiata dal Presidente Mattarella

sostenibilita_e_tracciabilita_allegrini
Veronica Allegrini, dottoranda “Tor Vergata” presso il dipartimento di Management e Diritto e laureata in Economia e Management, ha ricevuto al Quirinale dalle mani del Presidente della Repubblica Mattarella il premio “ALFREDO CANESSA – CENTRO DI FIRENZE PER LA MODA ITALIANA” per la sua tesi su “Sostenibilità e tracciabilità nelle filiere del made in Italy: il caso della filiera moda”

APRILE 2016

Cinzia Pinello, laureata “Tor Vergata”, premiata al Quirinale alla presenza del Presidente Mattarella

lusso_accessibile_pinelloCinzia Pinello, laureata in Economia e Management, ha ricevuto il premio di laurea Liu Jo Luxury con la sua tesi sul “Lusso accessibile”. La premiazione è avvenuta al Quirinale alla presenza del Presidente della Repubblica Mattarella

[/su_table]