Fare (bene) ricerca, formare competenze, coltivare talenti

GENNAIO 2018

Il Dipartimento di Matematica e il Dipartimento Economia e Finanza di “Tor Vergata” nella lista delle Eccellenze del MIUR e ANVUR

Il Dipartimento di Matematica e quello di Economia e Finanza di “Tor Vergata” si sono collocati ai vertici della classifica dei 180 Dipartimenti Eccellenti per il quinquennio 2018-2022 stilata dal MIUR e dall’Agenzia Nazionale di Valutazione del sistema Universitario e della Ricerca (ANVUR). In forza dell’altissimo livello della ricerca scientifica e della qualità dei progetti proposti, i Dipartimenti saranno pertanto assegnatari di finanziamenti destinati a rafforzare e valorizzare la qualità della ricerca, con investimenti in capitale umano, infrastrutture e attività didattiche di alta qualificazione.

DICEMBRE 2017

A Ilaria Giannetti il Premio Nazionale di Divulgazione Scientifica per le Scienze dell’Ingegneria e dell’architettura con il libro “Il tubo Innocenti. Protgonista invisibile della Scuola italiana di Ingegneria”

Con il libro “Il tubo Innocenti. Protagonista invisibile della Scuola italiana di Ingegneria”, Ilaria Giannetti, Ricercatrice post-doc del Dipartimento di Ingegneria civile e Ingegneria informatica, ha vinto il Premio Nazionale di Divulgazione Scientifica per le Scienze dell’Ingegneria e dell’architettura, organizzato dall’Associazione Italiana del Libro con il patrocino del CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche), dell’AIRI (Associazione Italiana per la Ricerca Industriale) e dell’UNINETTUNO (International Telematic University).

 

OTTOBRE 2017

Francesco Tombesi, vincitore Premio Aspen: prestigioso riconoscimento al ricercatore del Dipartimento di Fisica, scopritore del “respiro dei buchi neri”

Francesco Tombesi, giovane ricercatore che nel 2016, grazie al programma “Rita Levi Montalcini”, si è aggiudicato uno dei 24 posti a tempo determinato presso le Università italiane banditi e finanziati dal MIUR , è risultato vincitore del Premio Aspen 2017 per la ricerca scientifica tra Italia e Stati Uniti. Tombesi, astrofisico noto per la prima osservazione del “respiro dei buchi neri”, dopo il Dottorato in Fisica nel 2010 presso l’Università degli Studi di Bologna, è approdato alla NASA (Goddard Space Flight Center), diventando Research Associate presso l’Università del Maryland, USA. Con il suo team di scienziati, Tombesi si è conquistato la copertina della prestigiosa rivista Nature con il titolo «Growing in the wind», descrivendo la straordinaria storia di un buco nero supermassiccio al centro della galassia IrasS F11119 che sferza l’ambiente circostante con venti fino a un quarto della velocità della luce, smorzando la formazione stellare. Il tutto a 2,3 miliardi di anni luce da noi.

OTTOBRE 2017

Ad Alessia Amodio il Premio Primo Levi 2016

Alessia Amodio, assegnista presso il gruppo di ricerca del Professor Francesco Ricci al Dipartimento di Scienze e Tecnologie Chimiche di “Tor Vergata” è risultata la vincitrice del Premio Primo Levi 2016, che le è stato conferito in occasione del Congresso generale della Società Chimica Italiana. Il suo lavoro “pH-controlled assembly of DNA tiles” condotto presso l’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” è stato pubblicato su J. Am. Chem. Soc. 138 (2016) 12735-12738.
Il Premio viene assegnato dalla Società Chimica Italiana ogni anno ad un giovane chimico autore di una ricerca originale e di ampio interesse per le Scienze Chimiche.

OTTOBRE 2017

Sixxi Factory conquista il terzo posto nella Start Cup 2017

Al termine della Start Cup Lazio 2017, la business plan competition promossa dai principali atenei, centri di ricerca, incubatori, realtà imprenditoriali, finanziarie e associazioni di categoria del Lazio, Sixxi Factory, un progetto dell’Ateneo di “Tor Vergata”, si è piazzato al terzo posto conquistando un premio in denaro e la possibilità di accedere al PNI, il Premio Nazionale per l’Innovazione, promosso dalla rete nazionale degli incubatori di impresa universitari (PNICube) con la co-partecipazione di FS Italiane.
Sixxi Factory è un progetto coordinato dalla Prof.ssa Tullia Iori, finalizzato a progettare giochi di costruzione che riproducono le grandi strutture dell’ingegneria “Made in Italy” combinando discipline STEM con il cultural heritage.

SETTEMBRE 2017

Quando l’elettronica incontra le biotecnologie: la ricerca a “Tor Vergata” si indossa

A “Tor Vergata” l’intelligenza artificiale è di casa, o meglio di …laboratorio. La ricerca del Dipartimento di Ingegneria Elettronica e del gruppo Hiteg (Health Involved Technical Engineering Group), fondato e coordinato dal prof. Giovanni Saggio, si occupa da diversi anni di biotecnologie, coniugando l’elettronica con diverse discipline. Dalla tecnologia indossabile per la misura e l’analisi delle performance artistiche e sportive all’utilizzo di sensori in ambito medico per le attività di riabilitazione e di software in grado di diagnosticare diverse epatologie ascoltando semplicemente la nostra voce. Inoltre, grazie a un guanto ipertecnologico capace di simulare anche una tastiera al computer, i ricercatori di “Tor Vergata” sono in grado di parlare la lingua dei segni, e non solo quella italiana.

SETTEMBRE 2017

Enrico Giovannini nominato componente della Global Commission on the Future of Work dell’ILO

Il Prof. Enrico Giovannini, Ordinario di statistica economica e Portavoce dell’ASviS (Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile, di cui “Tor Vergata” è partner fondatore) è tra i 22 esperti chiamati dall’International Labour Organization – ILO a far parte della Commissione internazionale sul futuro del lavoro per redigere un rapporto sulla situazione globale e per la costruzione di uno scenario sostenibile in tema di occupazione, inclusività, organizzazione del lavoro, uso del tempo e delle tecnologie nei prossimi decenni.

SETTEMBRE 2017

GFI 2017 a Luisa Campagnolo: un grant alla ricerca di “Tor Vergata” su fertilità e innovazione

Luisa Campagnolo, ricercatrice di Istologia ed Embriologia a “Tor Vergata”, vince il GFI 2017(Grant for Fertility Innovation), il premio istituito da Merck nel 2009 per sostenere il progresso scientifico e l’innovazione tecnologica nel campo della fertilità.

SETTEMBRE 2017

Amazon premia 4 studenti di “Tor Vergata”: un contest per idee originali e innovative

L’Amazon Innovation Award 2017, premio per il miglior progetto innovativo per la consegna di prodotti da acquistare online, è stato assegnato a un team composto da quattro studenti dell’Università degli Studi di “Tor Vergata”.
Alessandro Lidano Leonelli, Simone Nucci, Michele Maregrande e Davide Salatino: sono loro i vincitori, che voleranno a Seattle, si incontreranno con i colleghi di Milano e Torino e avranno la possibilità di presentare il proprio progetto al numero uno di Amazon, Jeff Bezos.

GIUGNO 2017

Astrophysics AstroMundus – Joint International Master: selezionato come “success story” dal panel Education, Youth, Sport and Culture della Commissione Europea

l Joint International Master AstroMundus, offerto dal consorzio tra “Tor Vergata” e altri 4 Atenei partner (University of Innsbruck, Università di Padova, University of Goettingen, University of Belgrade), è stato selezionato come “success story” da un panel di esperti della Direzione generale per l’istruzione, la gioventù, lo sport e la cultura della Commissione europea.
Secondo il gruppo di esperti e sulla base di rigorosi criteri di valutazione su qualità, pertinenza e risultati raggiunti, “Astrophysics (ASTROMUNDUS)” rappresenta una “storia di successo” in quanto progetto finalizzato che si è distinto per impatto, contributo al processo decisionale, approccio creativo e risultati innovativi, tali da essere fonte di ispirazione per altre iniziative.

LUGLIO 2017

Francesco Ricci l’Heinrich Emanuel Merck Award 2017 per la sua ricerca su nanotecnologie a DNA

Professore associato al Dipartimento di Scienze e Tecnologie Chimiche dell’Università di Roma “Tor Vergata”, Francesco Ricci è stato proclamato vincitore per il 2017 dell’ “Heinrich Emanuel Merck Award”, prestigioso premio internazionale nel campo della Chimica Analitica.
Il riconoscimento – assegnato a scienziati sotto i 45 anni impegnati nello sviluppo di nuovi metodi di analisi che possano migliorare la qualità della vita, ad esempio in campi come la protezione ambientale o la diagnostica clinica – è stato assegnato a Francesco Ricci come riconoscimento del suo lavoro di ricerca nel campo delle nanotecnologie a DNA, che hanno portato allo sviluppo di nuovi sistemi diagnostici basati su nanomachine costruite con DNA sintetico. Tali sistemi sono in grado di misurare un’ampia gamma di marker diagnostici quali anticorpi e proteine e presentano importanti vantaggi rispetto ai metodi attualmente utilizzati. Infatti, pur mantenendo un’elevata sensibilità, i metodi sviluppati nel laboratorio guidato da Ricci presentano un basso costo, una rapidità di risposta e una facilità di utilizzo che li rendono particolarmente adatti a una futura commercializzazione.

LUGLIO 2017

Al Dipartimento di Scienze e Tecnologie Chimiche di “Tor Vergata” il Premio Rita Levi-Montalcini per la Cooperazione Scientifica tra Italia e Israele

La Commissione di Selezione mista (Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Fondazione CRUI e Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca) per l’assegnazione del Premio bi-nazionale intitolato “Premio Rita Levi-Montalcini per la cooperazione scientifica tra Italia e Israele”, ha decretato che la candidatura maggiormente rispondente ai criteri di selezione definiti è quella relativa al progetto dal titolo “Novel 3D Hydrogel Scaffolds for Tissue Repair and Regeneration”, presentato dall’Università di Roma Tor Vergata, Dipartimento di Scienze e Tecnologie Chimiche, sotto la supervisione della Prof.ssa Sonia Melino e in collaborazione con il Prof. Dror Seliktar del Technion–Israel Institute of Technology of Haifa.

FEBBRAIO 2017

I ricercatori di “Tor Vergata” “annusano” le cellule staminali durante il loro differenziamento

Nello studio pubblicato dalla rivista Scientific Reports si legge che ricercatori di “Tor Vergata” sono riusciti a “fiutare” che cosa avviene durante il differenziamento delle cellule staminali umane pluripotenti ottenute in laboratorio, cosiddette iPS. La ricerca, diretta dai Professori Corrado Di Natale e Federica Sangiuolo, ha coinvolto i Dipartimenti di Ingegneria Elettronica, Biomedicina e Prevenzione, e Scienze e Tecnologie Chimiche. Le cellule iPS sono pluripotenti in quanto capaci di differenziarsi in qualsiasi tipo di cellula del corpo umano

FEBBRAIO 2017

Gli enigmatici buchi neri sono governati da fenomeni magnetici

I venti e i getti prodotti da un buco nero sono governati da fenomeni magnetici, indipendentemente dalla massa dell’oggetto compatto: questa la scoperta di un team internazionale di ricercatori, pubblicato sulla rivista Nature Astronomy. Co-autore dello studio, il ricercatore all’Università di Roma “Tor Vergata”, con Francesco Tombesi, che già nel 2015, sempre con una ricerca sui buchi neri,  si era conQuistato la copertina di Nature.

GENNAIO 2017

Con il Progetto Nemesys gli studenti di “Tor Vergata” difendono gli aerei dai raggi cosmici

Gli effetti delle radiazioni sui componenti elettronici tendono a causare  malfunzionamenti anche sui dispositivi usati alle quote dei voli commerciali e addirittura al livello del mare. Il progetto Nemesys (Neutron Effects on MEmory SYStems), che intende studiare la frequenza di questi effetti a quote stratosferiche usando un pallone aerostatico fornito dall’Esa, Agenzia Spaziale Europea, ha permesso a un gruppo di studenti di “Tor Vergata” di la selezione per partecipare al programma Rexus/Bexus, creato in collaborazione tra ESA, SNSB, DLR e ZARM e rivolto a futuri ingegneri che hanno voglia di confrontarsi con le sfide dello spazio.

GENNAIO 2017

South Pole Solar Observatory: nel progetto “Tor Vergata” e MOTH II, il telescopio solar

La ricerca di “Tor Vergata” con Francesco Berrilli, docente di Fisica Solare e Climatologia Spaziale all’Università di Roma “Tor Vergata” e a Stefano Scardigli, Post Doc per il Dipartimento di Fisica sempre a Roma “Tor Vergata”, protagonista al Polo Sud con il progetto internazionale South Pole Solar Observatory, il telescopio dedicato all’osservazione del Sole. Il team antartico è composto da ricercatori dell’Università delle Hawaii, Georgia State University, Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, JPL e European Space Agency.

LUGLIO 2016

Nanomateriali applicati alle neuroscienze:  le spugne magiche di “Tor Vergata” passano dalla purificazione delle acque alla connessione dei tessuti nervosi

Una spugna di nanotubi di carbonio, compatibile con il tessuto nervoso, è capace di collegare due “fettine” di midollo spinale: l’importante risultato, ottenuto dal gruppo di Maurizio Prato dell’Università di Trieste, in collaborazione con Maurizio De Crescenzi dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” e Laura Ballerini della Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati (Sissa) di Trieste, è stato pubblicato sulla prestigiosa rivista Science Advances, numero di luglio, con il titolo “3D meshes of carbon nanotubes guide functional reconnection of segregated spinal explants”

GIUGNO 2016

Sviluppo cerebrale e comportamenti antisociali negli adolescenti, “Tor Vergata” collabora a studio internazionale

 “Tor Vergata” ha collaborato alla studio insieme al CNR, Università di Cambridge e Università di Southampton pubblicato su sulla rivista internazionale Journal of Child Psychology and Psychiatry.  La ricerca ha dimostrato il legame tra sviluppo cerebrale e comportamenti antisociali negli adolescenti. Gli scienziati italiani e inglesi hanno utilizzato metodiche di risonanza magnetica per visualizzare la struttura cerebrale di adolescenti maschi con diagnosi di disturbo della condotta sociale, un grave problema neuropsichiatrico caratterizzato da estrema aggressività, uso ripetuto di armi e droghe e comportamenti menzogneri e fraudolenti

MAGGIO  2016

A  “Tor Vergata” New Models of Life  per la seconda edizione di TEDxUniversity

Si è svolta presso la Macroarea di Lettere e Filosofia, la seconda edizione della TEDxTorVergataUniversity, iniziativa degli studenti di Ingegneria, Economia e Lettere patrocinata dall’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”. “Tor Vergata” nel 2014 ha organizzato la prima TEDxUniversity del Lazio,  diventando il prime mover di una catena di creazione e condivisione di idee che ha coinvolto successivamente altre università romane. “New Models of Life” il tema scelto per l’edizione 2016, che ha visto la partecipazione di alcune della più innovative menti in circolazione in diversi campi: imprenditoria, social media, realtà aumentata, etc.

APRILE 2016

Studio del patrimonio comune ai diritti pubblici dell’Europa: “Tor Vergata” tra i vincitori degli Advanced Grant

Tra vincitori del bando per “Advanced Grant” del Consiglio Europeo della ricerca (Erc) c’è “Tor Vergata” con lo studio “Il nucleo comune del diritto amministrativo europeo” del prof. Giacinto della Cananea, ordinario di Diritto amministrativo.  Il progetto,  l’unico insieme a un altro inglese nell’intera area giuridica europea,  propone un esperimento di ricerca – il primo nel suo genere – che ha per  oggetto lo studio del patrimonio comune ai diritti pubblici dell’Europa, anche alla luce di un’analoga ricerca comparatistica condotta nel campo del diritto privato.

APRILE 2016

lusso_accessibile_pinello

Cinzia Pinello, laureata “Tor Vergata”, premiata al Quirinale alla presenza del Presidente Mattarella

Cinzia Pinello, laureata in Economia e Management, ha ricevuto il premio di laurea Liu Jo Luxury con la sua tesi sul “Lusso accessibile”. La premiazione è avvenuta al Quirinale alla presenza del Presidente della Repubblica Mattarella

 

APRILE 2016

sostenibilita_e_tracciabilita_allegrini

Veronica Allegrini, laureata “Tor Vergata”, premiata dal Presidente Mattarella

Veronica Allegrini, dottoranda “Tor Vergata” presso il dipartimento di Management e Diritto e laureata in Economia e Management, ha ricevuto al Quirinale dalle mani del Presidente della Repubblica Mattarella il premio “ALFREDO CANESSA – CENTRO DI FIRENZE PER LA MODA ITALIANA” per la sua tesi su “Sostenibilità e tracciabilità nelle filiere del made in Italy: il caso della filiera moda”

APRILE 2016

obiettivo_laurea

“Tor Vergata”, Confapi, EBM e Fiom insieme per Obiettivo Laurea

Il progetto di welfare attivo a favore del “diritto alla laurea” ha visto seduti allo stesso tavolo Sindacato, datori di lavoro di PMI e Università. Il progetto prevede il cofinanziamento di 160 borse di studio per la frequenza di corsi di laurea triennali in presenza (studenti fuori sede e in sede) e in modalità on line, a partire dall’anno accademico 2016-2017.  Una vera e propria sperimentazione – a cui si aggiungeranno altri Atenei del Nord, Centro e Sud – per sostenere concretamente il diritto alla formazione universitaria sia per quanto riguarda i giovani che intendono prepararsi al mercato del lavoro, sia per chi nel mercato del lavoro c’è già e vuole aggiornare le proprie competenze.

MARZO 2016

ovs_fashion_tv

Fashion retail: “Tor Vergata” e OVS insieme per la Ricerca

OVS, leader in Italia nel value fashion retail, ha avviato un’importante collaborazione con l’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, dipartimento di Ingegneria Industriale, per iniziare a lavorare concretamente su aspetti portanti del proprio modello gestionali e elaborare nuovi algoritmi matematici applicati ai processi operativi. La collaborazione tra OVS e l’Ateneo di Roma “Tor Vergata” è un esempio di “spin in”, ossia la capacità di creare stabilmente legami sinergici tra Impresa e Università, con un modello innovativo di “mutua contaminazione” in cui l’Accademia scende dalla cattedra e risponde ai reali bisogni del mercato e degli operatori.

FEBBRAIO 2016

airc

Lotta contro il cancro: 13 ricerche di “Tor Vergata” finanziate dall’AIRC

L’Università di Roma “Tor Vergata”, con 13 progetti presentati dai suoi ricercatori e finanziati da AIRC, è tra gli atenei impegnati nella ricerca contro il cancro.
 I progetti, selezionati tramite peer review , si rivolgono a studi multidisciplinari – dalla farmacologia, alla diagnostica, alla clinica – e testimoniano la qualità e la ricchezza delle ricerche svolte a “Tor Vergata” in un settore così importante quale la ricerca sul cancro. Biologia, Medicina dei Sistemi e Biomedicina sono i campi di riferimento dei tre nuovi progetti, che si aggiungono ai 10 progetti dell’Ateneo già sostenuti da AIRC negli anni precedenti.

DICEMBRE 2015

premio_divulgazione_balbi

Amedeo Balbi, astrofisico a “Tor Vergata”, vince il Premio Nazionale di Divulgazione Scientifica

Fare (e fare bene) non solo ricerca ma anche divulgazione scientifica, come Amedeo Balbi, giovane astrofisico all’Università di Roma “Tor Vergata”, che si è aggiudicato il Premio Nazionale di Divulgazione Scientifica 2015 con il libro “Cercatori di meraviglia. Storie di grandi scienziati curiosi del mondo” (Rizzoli, 2014). Nella finalissima, che si è svolta presso la sede del CNR a Roma, concorrevano 18 autori selezionati a livello nazionale, su un totali di 576 partecipanti nelle diverse aree scientifiche.

DICEMBRE 2015

eleonora_de_paolis

Eleonora De Paolis, studentessa a “Tor Vergata”, verso Rio 2016

Tra gli atleti paralimpici che parteciperanno a Rio 2016 anche Eleonora De Paolis, studentessa e laureanda in Ingegneria Gestionale a “Tor Vergata”.Eleonora come singolista AS della nazionale Pararowing è riuscita, in tempi rapidi, a farsi valere a livello nazionale e, in maniera significativa, nelle competizioni internazionali e, dopo la conquista della finale ai Mondiali ad Aiguebelette in Francia, si è aggiudicata la qualificazione per i Giochi Paralimpici di Rio 2016 nel canottaggio.Grazie a una convenzione stipulata da “Tor Vergata” e CARIS – la Commissione dell’Ateneo di Roma Tor Vergata per l’Inclusione degli Studenti con disabilità e DSA – con la Federazione Italiana Canottaggio, Eleonora si allena già da un anno e mezzo con un remo ergometro messo a disposizione da CARIS.

DICEMBRE 2015

sette_green_awards

Sette Green Awards 2015, premiata “Tor Vergata” con il Polo Solare Organico

L’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” è stata premiata ai “Sette Green Awards”, gli Oscar dell’ambiente delle pagine verdi del magazine “Sette” del Corriere della Sera, per il progetto “CHOSE” – Polo Solare Organico, realizzato in collaborazione con la Regione Lazio. Il CHOSE, “Centre for Hybrid and Organic Solar Energy”, che ospita oltre 30 ricercatori e circa 1000 m2 di laboratori, è uno dei tre centri di ricerca e sviluppo italiani selezionati dal settimanale “Sette” del Corriere della Sera, dopo un lungo viaggio all’interno dei laboratori di ricerca, delle istituzioni e delle aziende della nostra penisola per raccontare le eccellenze italiane e i loro progetti sul fronte della sostenibilità.

NOVEMBRE 2015

brain_journal_of_neurology

Malattia di Charcot-Marie-Tooth: identificato nuovo gene responsabile

Per la più diffusa patologia genetica del sistema nervoso periferico, la malattia di Charcot-Marie-Tooth, non esiste ancora una cura ma il nuovo studio internazionale, pubblicato su “Brain” – A Journal of Neurology, Oxford University Press e condotto dall’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” e dalla Fondazione Santa Lucia, con il finanziamento del Ministero della Salute e della Fondazione Telethon, dimostra che il gene-malattia KIAA1840, già individuato come causa della sclerosi laterale amiotrofica ad esordio giovanile, è anche alla base di una variante della malattia di Charcot-Marie-Tooth autosomica recessiva, ovvero trasmessa per ereditarietà da genitori portatori sani.

NOVEMBRE 2015

ideas_repec

Federico Belotti,  post doc “Tor Vergata”, tra i 100 giovani economisti nel mondo

Non tutti i cervelli italiani fuggono all’estero. Federico Belotti, classe 1976, post doc al Ceis – Center for Economic and International Studies dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, è tra i primi 100 giovani economisti nella classifica stilata da IDEAS-RePec (Research Papers in Economics), l’indice mondiale della ricerca accademica in ambito economico e finanziario, e l’unico tra i 10 italiani presenti nella classifica non solo ad essere rimasto in Italia ma a vantare un percorso formativo (Laurea, Master e Dottorato) tutto italiano, conseguendo interamente i suoi studi all’Università di Roma “Tor Vergata”.

SETTEMBRE 2015

horizon_2020_picaso

Horizon 2020 finanzia PICASO

Cinque milioni di Euro per il grande progetto realizzato dall’Ateneo “Tor Vergata” in collaborazione con IBM Italia.Il Progetto Picaso (Personalised Integrated Care Approach for Service Organisations and Care Models for Patients with Multi-Morbidity and Chronic Conditions) è il primo progetto europeo frutto delle attività di terza missione universitaria. Attraverso una ricerca interdisciplinare, cardiologica, genetica e informatica, orientata al trasferimento dei risultati verso i cittadini, il progetto vuole consentire che la medicina personalizzata divenga uno strumento di prevenzione a disposizione di tutti.

LUGLIO 2015

FRDA_testi

Atassia di Friedreich: l’industria più vicina alla ricerca, anche nelle malattie rare con il progetto FAST di “Tor Vergata”

L’Atassia di Friedreich (FRDA) è una grave malattia genetica, che colpisce il sistema nervoso periferico di bambini e adolescenti, prevalentemente in età compresa tra i 5 e i 15 anni. L’European Reserach Council (ERC) ha finanziato con un PoC grant (Proof of Concept) il possibile sviluppo commerciale dei prodotti ideati grazie al progetto “Fast”, acronimo di Friedreich Ataxia Seeks Therapy, ovvero “Atassia di Friedreich in cerca di terapia”. Il progetto, guidato dal prof. Roberto Testi, direttore del Laboratory of Signal Transduction presso il dipartimento di Biomedicina e Prevenzione dell’Università di Roma “Tor Vergata” e ordinario di Immunologia, era stato già premiato da un ERC, nell’ambito del VII Programma Quadro, per un finanziamento di circa 1.5 milioni di euro.

GIUGNO 2015

Ricerca europea d’eccellenza: sesto ERC Grant in Matematica per “Tor Vergata”

ercIl Dipartimento di Matematica a “Tor Vergata”, uno dei migliori nei ranking europei, si è aggiudicato il sesto ERC grant. In particolare a vincere il prestigioso finanziamento è stato Roberto Longo, professore di Matematica all’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” con il progetto “Quantum Algebraic Structures and Models” (2015-2020), per un finanziamento di 1.587.000 euro, entrando così per la seconda volta nell’eccellenza della Ricerca europea. In totale sono 15 gli ERC grant assegnati finora ai ricercatori dell’Ateneo. E dall’European Reserach Council (ERC) fanno sapere che nell’edizione 2015 degli “Advanced Grants” ad essere premiati con il più alto numero di riconoscimenti sono stati proprio i ricercatori italiani, insieme ai ricercatori britannici, tedeschi e olandesi.

MAGGIO 2015

Screening genetico prenatale, a “Tor Vergata” il primo polo italiano

screening_geneticoDiventa operativo Bioscience Genomics, lo spin off dell’Università Roma “Tor Vergata” nato dall’accordo con la cinese BGI, il più grande gruppo mondiale di genomica, e con Bioscience Institute di San Marino.Obiettivo: raffinare lo screening delle patologie genetiche in epoca prenatale per offrire una tempestiva e corretta informazione alle coppie a rischio; fornire il supporto della Genetica Medica agli operatori della Medicina Fetale e ai Ginecologi che gestiscono il primo trimestre di gravidanza; coltivare le conoscenze, sviluppare e migliorare le tecnologie e puntare sull’innovazione. E allo stesso tempo continuare la ricerca sulla terapia genica per le malattie oggi prive di una cura che verrebbero precocemente individuate con il test.

MAGGIO 2015

Energia dai colori delle piante

ChemSocRevLo studio “Vegetable-based dye-sensitized solar cells” condotto dai ricercatori dell’Ipcf-Cnr, dell’Iit e dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, è stato pubblicato su “Chemical Society Reviews”.Ricercatori dell’Istituto per i processi chimico fisici del Consiglio nazionale delle ricerche (Ipcf-Cnr) di Messina, dei Graphene Labs dell’Istituto italiano di tecnologia (Iit) di Genova e dell’Università di Roma “Tor Vergata”, coinvolti nello sviluppo di celle solari in grado di catturare l’energia sfruttando il processo di fotosintesi in atto su coloranti naturali, hanno creato una particolare cella elettrochimica di terza generazione in grado di assicurare ottimi benefici in termini di ecosostenibilità e costi economici.Lo studio raccoglie gli studi del gruppo di ricerca e le conoscenze finora prodotte a livello mondiale nell’utilizzo di coloranti vegetali estratti da frutta e fiori ed integrati in celle solari di terza generazione.

GENNAIO 2015

Communications in Mathematical Physics, il prestigio di “Tor Vergata” nella Fisica e nella Matematica

comms_in_math_pyhysÉ “Tor Vergata” l’Ateneo con il maggior numero di pubblicazioni nel  quinquennio 2010-2014 sulla più prestigiosa rivista al mondo nel settore della  fisica matematica, la “Communications in Mathematical Physics”.